I tipi di finanziamenti per le imprese

Le imprese possono essere di varia natura ed avere caratteristiche completamente differenti, questo insieme ad altri aspetti, determinerà i tipi di finanziamenti per le imprese che una società può richiedere e le modalità con cui può effettivamente ottenerli. Di seguito cercheremo di spiegare in generale quali sono questi finanziamenti e come influenzano la vita dell’impresa stessa.

Ci sono prima di tutto tre categorie di impresa da distinguere in base alle dimensioni della stessa, si parlerà infatti di piccola, media e grande impresa. Le dimensioni vengono determinate in base al numero di soci, al capitale iniziale e via discorrendo. Le piccole imprese di solito sono costituite da un singolo individuo o da pochi individui e si finanziano tramite il capitale investito dal proprietario o con l’apporto finanziario di una banca.

Un’ altra cosa che influenza i tipi di finanziamento che un’ impresa può richiedere è la veste giuridica di quest’ ultima, una società per azioni ad esempio potrà chiedere un finanziamento di tipo obbligazionario, cosa che una srl al contrario non può fare.

A prescindere da dimensioni e veste giuridica, va ricordato che le società possono finanziarsi sia ricorrendo al capitale proprio (quello versato alla creazione della società e versato da imprenditore ed eventuali soci) che tramite il sovvenzionamento da parte di terzi (estranei alla società stessa che scelgono di investire in essa).  Ma la principale fonte di finanziamento di una impresa, è sicuramente il capitale di risparmio, ovvero gli utili che l’azienda ricava dalle proprie attività. Naturalmente si tratta di un finanziamento non stabile nel tempo poichè se dovesse chiudere in perdita, andrebbe ad intaccare il capitale iniziale dell’azienda.

I finanziamenti da parte di terzi si suddividono in 3 categorie: breve termine per quei prestiti che hanno una durata inferiore a 12 mesi, medio termine fra 12 e mesi e 5 anni, mentre quelli superiori a 5 anni sono definiti a lungo termine. Questi tipi di finanziamento prevedono un tasso di interesse fisso concordato al momento dell’erogazione del finanziamento stesso e che dovrà essere corrisposto sempre a prescindere dalla situazione economica della società.

  • tags

Related Posts

Got Something To Say:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*