Investire in sicurezza coi Buoni Fruttiferi Postali

Gestire i propri risparmi è, ora più che mai, un’ operazione importante per l’economia familiare ed è quindi fondamentale capire quali sono i modi corretti per investire i propri risparmi cercando di farli fruttare. Per le famiglie, che solitamente non hanno un grosso capitale da gestire, lo Stato e le Poste Italiane hanno quindi creato i cosiddetti buoni fruttiferi postali.

Detto in parole povere, si tratta di investimenti per piccoli risparmiatori che possono essere effettuati direttamente in posta senza costi aggiuntivi e che presentano un rischio quasi del tutto nullo pochi vengono emessi direttamente dalla Cassa Depositi e Prestiti dello Stato. Non hanno quindi un tasso di interesse elevatissimo e non sarà possibile percepirne fino a 6 o 12 mesi dall’investimento, ma passato questo periodo sarà possibile usufruire da subito dell’interesse accumulato.

Un altro vantaggio dei buoni fruttiferi postali è l’assenza di costi di gestione o di emissione. Le uniche spese che dovrà affrontare l’investitore saranno quindi quelle dettate dal fisco, nello specifico l’imposta di bollo e le tasse sugli interessi.

Le tipologie di buoni fruttiferi postali disponibili sono molti e si distinguono principalmente per la durata che può essere breve, da 18 mesi a 3 anni, o a lunga durata che prevede investimenti che durano anche fino a 20 anni con la possibilità ogni tot anni di rivedere le opzioni scelte al momento della stipulazione dell’ investimento.

Concludendo, se state cercando un investimento sicuro, che vi tenga al riparo da questa crisi che è ancora ben lungi dall’essere passata, i buoni fruttiferi postali sono la risposta più giusta e sicura che possiate trovare.

  • tags

Related Posts

Got Something To Say:

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*